Cinema

 “Effetti collaterali, effetti secondari, spesso dannosi, provocati indirettamente; per esempio, da un farmaco, nello sviluppare la sua azione terapeutica, oppure da un’azione di guerra, al di là delle intenzioni di chi l’ha svolta”


Effetti collaterali è una trilogia di cortometraggi iniziata nel 2013 scritta e diretta da Eleonora Rossi che nasce dall’osservazione di quei fenomeni subiti dall’essere umano che si sviluppano a latere di eventi inaspettati di grande impatto psicosociale. L’incapacità della mente di voler accettare una realtà nuova e repentina spesso produce una percezione della realtà distorta, perturbante. Qualcosa noto da tempo e oggetto di una rimozione, si connette contraddittoriamente con qualcosa che invece si presenta come estraneo e non familiare. Un cortocircuito.

EFFETTI COLLATERALI
Il primo corto, dall’omonimo titolo, è un’opera prima nata da una riflessione dell’artista sugli effetti collaterali prodotti dalla crisi economica scoppiata a cavallo tra il primo e il secondo decennio del XXI secolo. Il film racconta una delle tante condizioni drammatiche nelle quali alcune persone si sono ritrovate a versare come conseguenza di quella situazione straordinaria.
In un camper nella periferia di Milano, un uomo che ha perso il lavoro, vive la sua nuova faticosa vita fatta di solitudine e piccoli gesti. Di lì a breve un evento inaspettato interromperà questa routine. Una sera recandosi a buttare l’immondizia, l’uomo trova due bambini in un cassonetto.